Sabato 11 giugno ore 17 – “Spoon River Anthology. Da Edgar Lee Masters a Fabrizio De André passando per Fernanda Pivano. Storia, poesia e fortuna di un libro centenario”

Cop-Mannerini_Scritte Originali

Partecipano Benito Poggio, Ugo Mannerini, Antonello Cassan, Marinella Fanesi
Evento collaterale nell’ambito del Festival internazionale di Poesia
Ingresso libero

L’antologia di Spoon River ha compiuto 100 anni.

Sabato 11 giugno alle ore 17.00 presso l’emporio-museo viadelcampo29rosso sarà presentata la traduzione di Benito Poggio di Spoon River Anthology di Edgar Lee Masters (edizioni Liberodiscrivere).

Fu pubblicata per la prima volta nell’aprile del 1915 sul Mirror di St. Louis.La prima edizione della raccolta contava 213 epigrafi diventati poi 244 più La Collina nella versione definitiva del 1916. La raccolta comprende diciannove storie che coinvolgono un totale di 248 personaggi che coprono praticamente tutte le categorie e i mestieri umani. Masters si proponeva di descrivere la vita umana raccontando le vicende di un microcosmo, il paesino di Spoon River. Un libro di poesia dalla crescente fortuna, scritto dall’autore

 americano Edgar Lee Masters, tradotto per la prima volta in Italia da Fernanda Pivano, allieva all’epoca di Cesare Pavese.

L’Antologia di Spoon River ebbe (e ha ancora oggi) un grande successo in Italia. Fabrizio De André lesse Spoon River a diciotto anni, ritrovando se stesso in alcuni personaggi, scelse alcune poesie dall’intera raccolta e, con la collaborazione di Giuseppe Bentivoglio e Nicola Piovani rielaborò 9 testi, scrisse le musiche e le raccolse nell’album: “Non al denaro non all’amore né al cielo” liberamente tratti dall’Antologia di Spoon River.

Poggio, traduttore e poeta, critico e saggista, ha curato la presente traduzione integrale dei 244 epitaffi.  Claudio Pozzani, Direttore del Festival Internazionale di Poesia, che ha voluto questo appuntamento tra le iniziative collaterali del festival edizione 2016, ebbe a scrivere: “La versione di Benito Poggio, agile, a tratti discorsiva e piena di soluzioni geniali, aggiunge nuova freschezza a un testo già tradotto o adattato anche da “mostri sacri” quali Fernanda Pivano e Fabrizio De André. Questa nuova edizione condurrà per mano sulla Collina tutti coloro che hanno amato “Non al denaro, non all’amore né al cielo” di Faber e anche quelli che invece conoscono bene il testo di Masters e che qui troveranno nuovi spunti”.

Sabato 21 maggio alle ore 17.00 – Pharmakon, in direzione ostinata e contraria sulla strada di Fabrizio De André

DANIELENOVARINISabato 21 maggio alle ore 17.00 presso viadelcampo29rosso, in occasione della Notte dei Musei 2016, appuntamento con “Pharmakon, in direzione ostinata e contraria sulla strada di Fabrizio De André” con il cantautore genovese Daniele Novarini, che per l’occasione omaggerà Faber e proporrà un’anticipazione del suo ultimo lavoro ” Pharmakon”.Daniele Novarini , classe 1991, è da sempre estimatore della scuola dei grandi cantautori genovesi, e di Fabrizio De Andrè , in particolare.

Fil rouge dell’incontro saranno brani di denuncia sociale, sia di Faber (quali Il Bombarolo, Il giudice ) , sia dello stesso Novarini, che nella sua produzione artistica sfiora con un mescolarsi di sensibilità introspettiva e critica pungente temi quali l’esistenza, l’etica e il dialogo interculturale. Ma non solo: saranno proposti classici quali ”Hotel Supramonte”, “Ho visto Nina volare” e “La Città Vecchia”, seguiti da alcuni brani proposti dal Novarini quali “Umile Superba” omaggio a Genova, città tanto amata anche da Faber.

Pharmakon” è la prima raccolta di inediti (per ora interamente fruibile solo dal vivo in quanto in fase di elaborazione) prodotta dal giovane cantautore.

Il titolo richiama il significato greco di veleno e cura al tempo stesso, concetti ben rinvenibili negli inediti che sintetizzano alcune delle istanze problematiche del contemporaneo e insieme qualche timida proposta di cambiamento.

Venerdì 20 maggio ore 17.30 “Lingua di donna” – Roberta Alloisio canta i dialetti di Genova di Lorenzo Coveri – Conferenza incontro a ingresso libero

alloisio2Venerdì 20 maggio alle ore 17.30 presso l’emporio-museo di viadelcampo29rosso avrà luogo un incontro con la cantautrice Roberta Alloisio, che accompagnata da Marzo Anzaldi alla chitarra canterà e racconterà i dialetti di Genova.

Sarà inoltre presentata la rivista“In Verbis-Lingue Letterature Culture” di Carrocci editore con l’autore del saggio, il Professore Lorenzo Coveri, Ordinario di Linguistica Italiana dell’Università degli Studi di Genova.

L’utilizzo del dialetto “genovese” nella canzone d’autore oggi, nei racconti di una delle maggiori rappresentanti del genere musicale, Roberta Alloisio, già Targa Tenco.
Roberta Alloisio proporrà canzoni tratte dai suoi lavori discografici mentre il Professore Lorenzo Coveri racconterà aneddoti interessanti sul dialetto genovese assurto vera e propria dignità di lingua con Fabrizio De André.

Ingresso libero

alloisio